Premio Cie Twain per la danza

Cie Twain è nuovo partner della sezione danza e offrirà ununa residenza per la compagnia vincitrice e la possibilità che la stessa sia inserita in una programmazione gestita da Loredana Parrella

Cie Twain nasce nel 2006 dall’incontro tra la coreografa e regista italiana Loredana Parrella e il designer belga Roel Van Berckelaer. Sin dal suo debutto nel 2006, la compagnia si caratterizza sia per l’eterogeneità e la differente formazione e provenienza dei suoi interpreti che per l’utilizzo di differenti linguaggi espressivi all’interno dei suoi spettacoli: danzatori accanto ad attori e performers, musicisti che interagiscono sulla scena diventando personaggi effettivi all’interno delle pièces, proiezioni video, installazioni, video-live. Il tutto sotto la regia di Loredana Parrella, il cui obiettivo è quello di costituire un gruppo di danzatori, attori, performers e collaboratori la cui caratteristica sia proprio quella della “diversità che li unisce”.

Le sue piéces sono abitate da stati di coscienza, che esplorano territori profondi, e che rispecchiano molto spesso “l’intranquillità” del mondo. Piatti forti, che entrano in risonanza con le grandi confusioni della vita, le sue forze e le sue debolezze, particolarità portanti di questa nostra contemporaneità.

Le sue creazioni divengono manifesto di un mondo fatto di interiorità e pensiero, di ispirazioni che nascono dal corpo e di visioni che diventano forma. Un modo di parlare di se stessa e del mondo che la circonda, attraverso un linguaggio molto personale che permette a chi guarda di intraprendere un “viaggio d’entrata” nel suo modus pensandi. Così i suoi danzatori seguono percorsi di cui s’intuisce la precisione della profonda percezione della vita, e di conseguenza l’origine e la ragione di ogni movimento. Gli stati d’animo si fanno leggere nei corpi che si piegano, si estendono, si deformano e si formano nuovamente; corpi che a volte esprimono la potenza di un’emozione, altre fragilità e vulnerabilità, corpi che trovano l’urgenza di essere penetrati per ritrovare definitivamente la forza di imporsi.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.